Siete qui Home Museo della Basilica


Museo della Basilica

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 27 Gennaio 2009 16:32
BasilicaIl museo della Basilica di S.Antioco venne inaugurato il 31 luglio 1999 alla presenza di S.E.R Mons. Arrigo Miglio.

L'esposizione rende fruibile ai visitatori i tesori della Basilica e della sua Sacrestia i quali altrimenti resterebbero celati ai fedeli che potrebbero goderne la visione, solo in occasione di certe cerimonie. Tra i pezzi più belli, occorre ricordare innumerevoli paramenti ottocenteschi e novecenteschi, e soprattutto una bellissima pianeta bianca tutta operata in filo d'oro e seta sfumata con grande varietà di punti.

Alcune vetrine mostrano vari oggetti sacri: degli ostensori attorniati da vecchi libri liturgici, croci processionali e minuti oggetti dei corredi dei santi.

Sono state recuperate anche una piccola parte delle canne dell'antico organo della tribuna della basilica, smontato al momento degli interventi di ripulitura dell'aula interna del santuario sfortunatamente mai ricostruito.

Col passare del tempo il museo si è arricchito di numerosi e pregevoli pezzi:

i corredi degli antichi simulacri lignei, numerose statue, e oggetti di culto.

Visitando il museo, si può avere una panoramica interessante del ciclo liturgico con le funzioni della Chiesa Universale e soprattutto di quelle paraliturgiche locali.

Dunque partendo dal presepio di natale ( Natività lignea realizzata dai celebri artigiani di Ortisei ) passando per le Sante Quarantore, delle quali è esposto tutto l'arredo liturgico, e soprattutto soffermandosi sulla Settimana Santa e celebrazioni Pasquali, con le sue processioni ricordate nel museo dalla presenza di numerose suppellettili in uso in esse: l'arredo utilizzato per ricreare l'Ultima Cena, gli abiti neri della Madonna Addolorata ed i ricchi abiti bianchi e azzurri per la "processione dell'Incontro", nonché la singolare statua di Gesù Risorto ( fine del XVII secolo; della stessa epoca una pregevole statua di Santa Lucia ed un'altra dell' Assunta Dormiente con lettiga dorata a foglia oro ).

Di interessante rilievo le riproduzioni di un antico altare della cappella devozionale di Sant'Ignazio da Laconi della quale l'esposizione raccoglie anche una collezione di stampe votive novecentesche ed il simulacro ligneo del Santo.

In conclusione il Museo della Basilica deve essere considerato la prima e unica esposizione della Diocesi che permette al visitatore un contatto con la realtà dell'arte liturgica utile sia all'amante, sia al profano.

Entrambi troveranno soddisfazione nell'ammirare i pezzi che abbiamo voluto mettere qui in rilievo e gli innumerevoli altri che compongono la mostra.