Siete qui Home

PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 01 Febbraio 2018 11:21

WhatsApp Image 2018-01-30 at 18.01.02

 

Nel novembre scorso, l’Amministrazione comunale ha sottoscritto un “Accordo quadro” con una ditta locale allo scopo di snellire i tempi della burocrazia e intervenire tempestivamente su strade, marciapiedi, piazze e parcheggi comunali del tessuto urbano che necessitano di manutenzione. «Abbiamo investito circa 40 mila euro, validi sia per gli ultimi mesi del 2017 che per l’annualità 2018 – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Garau – per risolvere con celerità tutta una serie di contingenze che insistono sulla viabilità di Sant’Antioco: l’operatore individuato dagli Uffici comunali ha già provveduto a sistemare alcuni punti critici della città». In particolare, all’ingresso del palazzetto dello sport (lato via XXIV Maggio) con la ricostruzione della pavimentazione in porfido; nel Lungomare Amerigo Vespucci, anche in questo caso con ricostruzione di un ampio tratto di pavimentazione in porfido; in via Borgo Solci, sistemazione tratto strada; e nella scuola secondaria di primo grado “Mannai”: i lavori si sono concentrati sulla ricostruzione del marciapiede di ingresso, dove, in occasione di piogge abbondanti, si creavano allagamenti che impedivano l’accesso all’istituto, soprattutto agli studenti disabili.

 

deposito officina comunale

 

Sorgerà nell’area PIP del Comune di Sant’Antioco il capannone comunale destinato ad accogliere i mezzi del Comune, l’officina, il magazzino e il deposito del servizio tecnico e per la Protezione Civile. In campo ci sono 300 mila euro derivanti dall’avanzo di amministrazione dell’esercizio finanziario 2016: «Fondi – commenta il sindaco con delega al Bilancio Ignazio Locci – che rischiavano di andare perduti ma che, grazie alla nostra richiesta avanzata l’estate scorsa al Ministero dell’Economia e delle Finanze, siamo riusciti a ottenere come spazio finanziario aggiuntivo». Per poter disporre di tali somme era necessario appaltare le opere entro il 31 dicembre del 2017: «Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo – prosegue il sindaco – Sant’Antioco avrà un nuovo capannone ad uso deposito comunale».

 

WhatsApp Image 2018-01-25 at 12.37.49

160 mila euro di investimento per la manutenzione e la messa in sicurezza della viabilità nel tratto terminale di Via Matteotti e di Viale Trento. Obiettivo: aumentare il livello di sicurezza dei cittadini e riqualificare, dal punto di vista ambientale e funzionale, il complesso del sistema viario con la realizzazione dei marciapiedi e il rifacimento delle pavimentazioni stradali degradate. Il progetto ha preso il via con il taglio dei 78 pini di Via Matteotti che avevano assunto dimensioni tali da impedire il transito pedonale, rappresentando un rischio sia per la viabilità stradale, sia per i cittadini. Le imponenti radici, oltre ad aver letteralmente mandato in frantumi i marciapiedi, hanno creato pericolosissimi avvallamenti anche nella carreggiata. «Interveniamo in via Matteotti, un’arteria particolarmente battuta dalle automobili e zona della città densamente popolata – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Garau – con un ampio progetto di manutenzione dei marciapiedi e della strada, il cui appalto è attualmente in fase di aggiudicazione».

 

 

stelle infrante png

In occasione delle celebrazioni legate al “Giorno della Memoria” (ricorrenza internazionale che ricade il 27 gennaio, giorno della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz), l’Amministrazione comunale di Sant’Antioco organizza una serie di appuntamenti dedicati agli studenti e alla cittadinanza. Nello specifico, si tratta di due rappresentazioni teatrali che verranno portate in scena nell’aula del Consiglio Comunale di Sant’Antioco: “Anne Frank” e “Stelle Infrante, le donne e la Shoah”. La prima è rivolta esclusivamente alle scuole medie (mercoledì 31 gennaio, dalle 9.45 alle 11.00 e replica dalle 11.30 alle 12.45), mentre la seconda è destinata alle scuole superiori (giovedì primo febbraio, dalle 9.45 alle 11 e replica dalle 11.30 alle 12.45) e a tutta la cittadinanza (venerdì 2 febbraio alle 18.30, ingresso libero e gratuito).

 

Elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica del 4 marzo 2018. Partecipazione al voto degli elettori non deambulanti - pdfAvviso - docModulo domanda

 

Sono terminati con successo i lavori di riqualificazione della scuola primaria di “Via Virgilio”, inquadrati nel programma regionale Iscola. Nell’agosto scorso, durante la ristrutturazione dell’immobile, erano emersi inaspettati problemi ai solai. Questo aveva imposto un supplemento di interventi che, non essendo preventivati, non potevano essere conclusi in tempo per l’avvio dell’anno scolastico 2017-2018. Per superare questo inconveniente, con l’obiettivo di non far perdere neanche un giorno di scuola agli alunni, l’Amministrazione, di concerto con gli Uffici comunali e con la direzione dell’Istituto Comprensivo Statale “Sant’Antioco-Calasetta”, aveva deciso di avviare le lezioni in un’altra sede: le classi della “Via Virgilio”, infatti, erano state temporaneamente trasferite nell’Istituto “Enrico Fermi” di Monte Cresia e gli studenti della scuola Secondaria “Enrico Fermi” nella Scuola Secondaria “Antioco Mannai”.

 

Dopo quattro mesi di lavori e di attesa, i bambini di “Via Virgilio” sono finalmente rientrati nelle loro aule e a giorni anche i ragazzi della Fermi, ospiti nella Mannai, potranno riappropriarsi dei loro spazi. Intanto, la storica scuola di “Via Virgilio” è diventata più funzionale e sicura, un importante luogo di crescita e formazione per le generazioni future.

 

Fervono i preparativi per il Carnevale di Sant’Antioco. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “Sulki” e l’Associazione Culturale “Su Forti”, organizza la sfilata di Carnevale e una grande festa in Piazza dedicata ad adulti e bambini. L’appuntamento è fissato per domenica 18 febbraio: carri allegorici e gruppi mascherati sfileranno per le strade della città, in un tripudio di colori e musica. A conclusione del corteo, in Piazza, si svolgerà una festa con animazione, musica e divertimento per tutti. «Vogliamo che Sant’Antioco riprenda a festeggiare il Carnevale con una sfilata e una festa che, all’insegna della socialità, coinvolgano tutta la comunità – commenta l’Assessore allo Spettacolo Roberta Serrenti – rallegrando le famiglie e soprattutto i bambini. Per questo auspico un’ampia adesione di cittadini».

 

All’evento parteciperanno carri e gruppi provenienti da diverse zone della Sardegna, nonché l’Associazione culturale “Boes e Merdules” di Ottana, che porterà le sue prestigiose maschere. Sono previsti rimborsi sia per i gruppi, che per l’allestimento dei carri. Successivamente verranno fornite ulteriori informazioni sugli orari e sul percorso che seguirà la sfilata. Per le modalità di partecipazione e per ogni ulteriore informazione è possibile contattare l’associazione “Su Forti” al numero 349/1604918 e il CCN “Sulki” al 346/1256205.

 

 

Asilo Carlo Sanna

L’Asilo Generale Carlo Sanna diventa scuola statale dell’infanzia. Dall’anno scolastico 2018/2019 entrerà a far parte dell’offerta proposta dall’Istituto Comprensivo Statale “Sant’Antioco-Calasetta” e andrà ad affiancarsi alle scuole dell’infanzia di “Via Lazio” e “Via Manno”. Le iscrizioni dovranno essere formalizzate, entro il 6 febbraio prossimo, presso la segreteria dell’Istituto Comprensivo, in via Virgilio a Sant’Antioco. I moduli sono disponibili, oltre che nell’edificio di via Virgilio, anche nel “Carlo Sanna” e presso il centralino del Comune.

Cambia, quindi, la gestione: da servizio a carico del Comune, si passa a una conduzione affidata all’istituzione scolastica statale. Prende forma, dunque, il progetto “Polo per l’infanzia Generale Carlo Sanna”, deliberato dalla Giunta Comunale nel novembre scorso. Un progetto che, finalizzato a dare risposta alle esigenze rappresentate negli ultimi decenni dalle nuove famiglie, prevede, oltre alla scuola dell’infanzia (gestione statale), anche l’attivazione della Sezione Nido e della Sezione Primavera (gestione comunale). «Il nostro obiettivo – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione Rosalba Cossu – era appunto quello di assicurare, da una parte, un’offerta composita di valenza sociale ed educativa che consentisse ai genitori di crescere i propri figli in totale serenità senza rinunciare agli impegni professionali e alle incombenze quotidiane; dall’altra, un progetto che salvasse la storica struttura “Generale Carlo Sanna”, a rischio chiusura, rispettando la sua valenza storica e ciò che rappresenta per la comunità antiochense».

 
Altri articoli...
Pagina 9 di 222