Siete qui Home


006

Questa mattina, il sindaco di Sant’Antioco Ignazio Locci, il vice sindaco Eleonora Spiga e l’Assessore alla Cultura Rosalba Cossu hanno incontrato il Direttore della Direzione Marittima di Cagliari, Capitano di Vascello Giuseppe Minotauro, accompagnato dal Comandante della Capitaneria di Porto di Sant’Antioco, Tenente di Vascello Maria Tertesa Ostuni, e dal Comandante della Delegazione di spiaggia di Calasetta – Circomare Sant’Antioco, Robertino Esposito. All’incontro ha preso parte anche il Sindaco di Sant’Anna Arresi, Teresa Pintus.

La visita istituzionale è stata l’occasione utile per affrontare tutta una serie di tematiche che pongono in relazione la Guardia Costiera con le Amministrazioni comunali di Sant’Antioco e Sant’Anna Arresi. In particolare, il tavolo di confronto si è concentrato sugli aspetti legati alla pianificazione del Porto di Sant’Antioco e al problema degli sbarchi dei migranti. Per quanto riguarda la pianificazione del porto, il sindaco Ignazio Locci ha ripercorso le tappe specificando lo stato attuale della procedura. Sul problema sbarchi, i due sindaci hanno evidenziato le criticità che sorgono ogniqualvolta si verificano simili episodi, soprattutto in riferimento al recupero dei cosiddetti barchini, spesso abbandonati nei luoghi di approdo. Da parte della Guardia Costiera è stata manifestata apertura in tal senso, al fine di trovare soluzioni condivise che possano porre rimedio al problema.

 

Copertina Il Grande Erik

Sabato alle 11.00, presso l’aula consiliare del Comune di Sant’Antioco, Filippo Lorrai, originario di Sant’Antioco, presenterà il suo romanzo, “Il Grande Erik”, edito da Rai Eri, con il quale ha vinto la sesta edizione del premio letterario Rai "La Giara". Saranno presenti l’autore Filippo Lorrai, il Sindaco Ignazio Locci e l'Assessore alla Cultura Rosalba Cossu.

Filippo Lorrai è nato a Iglesias nel 1984. Laureato in scienze politiche all'Università degli Studi di Sassari, città in cui ha vissuto per sette anni; dal 2011 risiede a Sant'Antioco, suo paese di origine. Ha cominciato a scrivere racconti e romanzi all'età di sedici anni, e a partire dal 2013 ha collaborato saltuariamente con la rivista online "Il Malpensante", principalmente in veste di redattore musicale. Dopo alcune esperienze di self-publishing sul portale "ilmiolibro", nel 2017 ha vinto la sesta edizione del premio letterario Rai "La Giara" con il romanzo "Il Grande Erik", opera risalente al 2010.

 

chipartecipaconta-fb-3 1 1

Giovedì 1 marzo, dalle 17.00 alle 19.00, si terrà a Sant’Antioco, presso la sala consiliare, l'evento di presentazione dei percorsi di creazione di impresa e formazione per lo sviluppo costiero sostenibile, che si svolgeranno nel Sud Ovest della Sardegna negli anni 2018 e 2019. I percorsi, incentrati su tematiche quali la pesca, l’acquacoltura, il turismo ittico e la valorizzazione della risorsa ittica, sono promossi dall’agenzia formativa IFOLD e dal FLAG Sardegna Sud Occidentale, con il supporto tecnico della società Poliste.

Nello specifico, verranno realizzati tre edizioni di un percorso di accompagnamento alla creazione di impresa e al lavoro autonomo e cinque percorsi di formazione per la certificazione delle competenze. Le attività saranno gratuite e rivolte ai residenti in Sardegna, occupati e disoccupati, in possesso della licenza media/elementare. Durante l’incontro verranno presentati nel dettaglio i percorsi e illustrate le opportunità per il territorio e per i partecipanti, lavorando e dialogando con gli attori locali per comprendere le esigenze formative. I percorsi si inseriscono nell’ambito dell’avviso POR Sardegna FSE 2014-2020, Misure integrate tra sviluppo locale partecipativo e occupazione nell’ambito della Green & Blue economy, Linee di sviluppo progettuale 2 e 3.

 

 

LOCANDINA CONI RAGAZZI 2018 digitale

Il Comune di Sant’Antioco informa che sono aperte le iscrizioni per il programma “CONI ragazzi”, un progetto sociale, sportivo ed educativo frutto della collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute e CONI, ideato affinché lo sport diventi un diritto di tutti. I bambini dai 5 ai 13 anni avranno una possibilità unica: praticare gratuitamente lo sport nel pomeriggio, per 2 ore alla settimana, scegliendo tra diverse discipline. Nel Comune di Sant’Antioco le società coinvolte sono due: l’associazione sportiva dilettantistica Antiochense 2013 per l’attività motoria e il calcio, e l’associazione sportiva dilettantistica V.B.A. Olimpia Sant’Antioco per l’attività motoria.

 

Inizia a muovere i primi passi concreti il progetto di riqualificazione urbana del centro e, in particolare, di alcune piazze di Sant’Antioco attraverso un’ampia operazione di restyling architettonico. La Giunta comunale ha infatti approvato l’atto di indirizzo per il concorso di idee teso alla sistemazione e riqualificazione di tre aree: “Piazza Umberto”, “Piazzale Attilio Cossu” (via Matteotti) e “Piazzale Cimitero”. «L’obiettivo – spiega l’Assessore alla Pianificazione Urbanistica Francesco Garau – è ricevere diverse idee e ipotesi progettuali volte a valorizzare ogni singola piazza tramite una serie di possibili interventi in grado di generare una nuova riconoscibilità degli spazi, incrementandone la fruibilità e aumentandone le possibilità d’utilizzo. Ciò che ci sta a cuore è che le piazze vengano intese come elementi di riconnessione urbana e punti di aggregazione sociale, funzioni attualmente non soddisfatte dall’attuale configurazione delle aree. Risulterà particolarmente determinante, inoltre, ridefinire il sistema dell’illuminazione che, per i tre progetti, dovrà essere sostenibile da un punto di vista ambientale, soddisfacente e scenografica, in modo da esaltare i valori del contesto».

 

Il Comune di Sant’Antioco e la Caritas diocesana di Iglesias hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la realizzazione di percorsi integrati di accompagnamento delle persone in condizione di disagio o a rischio di esclusione sociale. «Già da tempo – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Eleonora Spiga – si è stabilita una pratica di scambio tra gli assistenti sociali del Comune e gli operatori di Sant’Antioco del “Centro di ascolto zonale San Francesco e Santa Chiara” e del “Centro unico di raccolta e distribuzione viveri”. Con questo protocollo puntiamo proprio alla definizione ufficiale di questo rapporto, fondato sulla condivisione di obiettivi e forme di sostegno personalizzate per i cittadini, affinché venga ottimizzato e reso sistematico».

 

logo newsletter

Al via la Newsletter del Comune di Sant’Antioco, un servizio di comunicazione istituzionale rivolto al cittadino, che si avvale delle potenzialità offerte dalla e-mail. L’obiettivo è aggiornare costantemente i cittadini sull'azione amministrativa, garantendo la massima trasparenza. La newsletter può contenere comunicati, avvisi, scadenze sul pagamento delle imposte, eventi e ogni altra notizia considerata di rilevanza e di interesse. «Con l’avvio di questo servizio – commenta il sindaco Ignazio Locci – cerchiamo di assicurare il principio della trasparenza dell’attività politica, tenendo regolarmente informati i cittadini tramite “news” che riceveranno nella propria casella di posta elettronica. Gli antiochensi saranno così informati non soltanto sugli atti politici e amministrativi adottati dalla Giunta e dal Consiglio Comunale, ma anche su avvisi, bandi e ciò che concerne le più importanti scadenze in termini di pagamento delle imposte. In sostanza puntiamo a rendere più semplice e diretto il rapporto tra l’ente e i cittadini e a migliorare il flusso di comunicazione verso l’esterno». 

 
PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 22 Febbraio 2018 12:37

WhatsApp Image 2018-02-12 at 20.37.48

Il Comune di Sant’Antioco dichiara guerra agli incivili, coloro che deturpano il nostro (e il loro) paesaggio abbandonando cataste di spazzatura, spesso nei luoghi più disparati. «L’Ufficio Ambiente porta avanti una vera e propria lotta contro le discariche abusive – commenta il Consigliere Comunale con delega all’Ambiente Pasquale Renna – Una battaglia contro chi, privo di amore per la propria terra, altera l’ambiente e rovina il paesaggio abbandonando liberamente ogni tipo di rifiuto. Il risultato è un’isola in cui, con frequenza, spuntano discariche abusive alle quali gli Uffici cercano di porre quotidianamente rimedio. Eppure esiste un Ecocentro moderno e funzionale dove poter smaltire secondo le disposizioni di legge. Ed esiste un Ufficio comunale dedicato all’Ambiente, pronto a fornire tutte le informazioni necessarie in termini di smaltimento rifiuti. Va inoltre considerato che eliminare i rifiuti abbandonati comporta l’aumento dell’indifferenziato, mentre il nostro obiettivo principale è quello di abbattere il più possibile tale percentuale».

 
Altri articoli...
Pagina 6 di 222