Siete qui Home


Lavori Maladroxia

Hanno preso avvio questa mattina i lavori di riqualificazione della frazione di Maladroxia, tra le più frequentate località balneari di Sant’Antioco. Con un investimento di 350mila euro si procederà con un restyling profondo che prevede la realizzazione di una piazza accogliente e sicura, la sistemazione dei parcheggi e dei bagni pubblici. Oggi (21/12/2017) sono iniziate le operazioni di taglio dei pini presenti nel piazzale e a breve si procederà con la demolizione del piano in calcestruzzo, disseminato di pericolosi avallamenti causati dalle imponenti radici dei pini. 

Nello specifico, per quanto attiene la riqualificazione del piazzale oggi interamente in calcestruzzo, il progetto consiste nell’eliminazione dei pini (che lasceranno spazio ad alberi del genere Jacaranda, la cui scelta è stata imposta dalla Soprintendenza) delle transenne fronte strada di accesso e nella demolizione dell’intero piano in calcestruzzo. Successivamente si procederà con la realizzazione della piazza che, nella prima parte (dall’ingresso fino al primo corpo di abitazioni), sarà pavimentata con un lastricato di basalto, mentre nella seconda si procederà con la messa in opera di una pavimentazione in calcestruzzo stampato che riproduce la stessa trama del basalto, garantendo così continuità. 

Nel complesso il restyling interesserà anche i bagni pubblici, che saranno sottoposti a incisiva ristrutturazione, e alcune parti del parcheggio. «Ereditiamo un programma della precedente Amministrazione comunale – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Francesco Garau – e, grazie all’attività degli Uffici tecnici comunali e al nostro impegno, possiamo dare avvio a un progetto atteso da tempo, sia dai residenti di Maladroxia, sia da tutti gli antiochensi».

 

IMG 0659

Da domani a Santo Stefano un fitto cartellone di appuntamenti de “Il Villaggio di Natale a Sant’Antioco” allieterà le giornate di adulti e bambini. Si inizia giovedì 21 dicembre alle 16.30 in Piazza Italia con il “Concerto di Babbo Natale” eseguito dai bambini della scuola primaria di “Via Bologna”. Si proseguirà venerdì 22 dicembre con l’apertura della Casa di Babbo Natale e della Fiera Mercato, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21. Dalle 17.00 alle 18.30, in Piazza Italia, sarà il turno dell’evento “Fiabe e musica in libertà: Le novelline di Antonio Gramsci”. E ancora: alle 18.30 e alle 19.30, sempre in Piazza Italia, spazio alla musica di qualità con “Dexter Guitars e Vocal” – Dexter Luca Casu (Tamurita e The Jack’s Connection) che presenta brani di fama internazionale in chiave blues e country con voce, chitarra e loop station.

Appuntamenti anche sabato 23: la Casa di Babbo Natale e la Fiera Mercato saranno aperti dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21, mentre alle 18, alle 19 e alle 20, lungo il percorso de “Il Villaggio di Natale”, spazio al Buskers - spettacolo di strada (Teatro del Sottosuolo, Circo all’arrembaggio) che offre l’occasione per riflettere su temi della vita quotidiana con la partecipazione attiva del pubblico. Infine, sempre sabato, è previsto alle 18.30 il concerto itinerante del coro Studium Canticum.

Domenica 24 dicembre, Vigilia di Natale, confermate l’apertura della Casa di Babbo Natale e della Fiera Mercato, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Infine martedì 26 dicembre, Santo Stefano, oltre all’apertura della casa di Babbo Natale e della Fiera Mercato (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21), alle 18, alle 19 e alle 20, lungo il percorso de “Il Villaggio di Natale”, sarà la volta degli spettacoli per i bambini: il Teatro del Sottosuolo presenta “Hop Hope Hoplà”, Piumino e Putipù restituiscono il valore della semplicità alla cultura teatrale e ci ricordano che di semplicità l’arte e il mondo hanno più che mai bisogno.

 

Modifica temporanea del giorno stabilito per la distribuzione di volantini pubblicitari nelle cassette postali - pdfOrdinanza Sindacale n. 30 del 20/12/2017

 

Avviso per la manifestazione di interesse alla nomina a presidente e componente della commissione giudicatrice ex art. 77 D.lgs. 50/2016 per l’aggiudicazione di incarico di professionista per la progettazione, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza del palazzetto dello sport. pdfAvviso

 

Sant’Antioco si conferma Comune virtuoso in termini di raccolta differenziata: in base ai dati del 2016, la percentuale si attesta al 74,13, cifra che proietta Sant’Antioco al primo posto tra i Comuni sopra i 10 mila abitanti della neo Provincia del Sud Sardegna e all’ottavo a livello regionale. Ma se si guarda alla dimensione territoriale dell’ex Provincia di Carbonia Iglesias, questi numeri ci dicono che Sant’Antioco è primo Comune in assoluto per la percentuale di raccolta differenziata.

Un trend, quello di Sant’Antioco, che cresce di anno in anno: nel 2014 era del 69,73%, nel 2015 si attestava al 73,25% e nel 2016, infine, al 74,13. «Ringrazio tutta la cittadinanza per il lavoro svolto fino a oggi – commenta Pasquale Renna, Consigliere comunale con delega all’Ambiente – il merito di questo grande risultato è soprattutto dei cittadini. Nel 2015 ho assunto la carica di Assessore all’Ambiente, avendola ereditata dal mio predecessore, e ho sottolineato in Consiglio Comunale, attraverso la metafora calcistica, di aver preso una squadra che si trovava sulla parte sinistra della classifica e che col tempo sarei riuscito a portarla ai play off. I numeri ci dicono che abbiamo addirittura raggiunto la vetta, visto che figuriamo al primo posto tra i Comuni sopra i 10 mila abitanti. Siamo sulla buona strada, soprattutto perché con percentuali già alte era difficile raggiungere traguardi superiori. Ma non è tutto: in cantiere abbiamo progetti che ci consentiranno di crescere ulteriormente».

 
PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 20 Dicembre 2017 08:42

L’Amministrazione comunale informa che sono aperte le procedure per la presentazione della domanda di accesso al ReI (Reddito di inclusione). I moduli di domanda possono essere reperiti presso il sito internet del Comune di Sant’Antioco (scarica circolare INPS e modulo) o presso gli uffici dell’Assessorato ai Servizi Sociali, in via Risorgimento N° 37, il martedì e il giovedì dalle 10.00 alle 12.00. La domanda, cui devono essere allegate le certificazioni ISEE E DSU, deve essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune di Sant’Antioco secondo gli orari di apertura al pubblico. 

Il Reddito di Inclusione (ReI) è una misura di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale introdotta dal decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147, emanato in attuazione della legge-delega 15 marzo 2017 con decorrenza dal 1° gennaio 2018.
Tale misura prevede un beneficio economico erogato attraverso l’attribuzione di una carta prepagata emessa da Poste Italiane SpA ed è subordinata alla valutazione della situazione economica e all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa. Il beneficio economico sarà erogato per un massimo di 18 mesi, dai quali saranno sottratte le eventuali mensilità di Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) percepite. Il nucleo richiedente dovrà soddisfare specifici requisiti di residenza e anagrafici, economici, di composizione del nucleo familiare e di compatibilità, specificamente dettagliati nella circolare.

 

L’Amministrazione comunale di Sant’Antioco organizza un’assemblea pubblica per illustrare alla cittadinanza il rendiconto amministrativo di fine anno. L’appuntamento è fissato per giovedì 21 dicembre alle 18.00, nell’aula consiliare. Parteciperanno il Sindaco Ignazio Locci, gli assessori e i consiglieri comunali di maggioranza. «Sono ormai trascorsi circa sei mesi dall’inizio del nostro mandato politico – spiega Ignazio Locci – e a conclusione del 2017 riteniamo doveroso illustrare ai cittadini ciò che è stato fatto fino ad oggi. Crediamo nella trasparenza dell’azione amministrativa e siamo convinti che momenti come questo siano indispensabili per accorciare le distanze tra Municipio e cittadino. Confido, dunque, in un’ampia partecipazione».

 
PDF  Stampa  E-mail  Martedì 19 Dicembre 2017 07:57

L’Associazione “ARCI Sardegna” indice un bando per la partecipazione al Progetto “Promemoria Auschwitz Sardegna 2018” - Il Progetto, finanziato dai Comuni indicati, è gestito dall’Associazione ARCI Sardegna in cooperazione con l’Associazione “Deina”. pdfLeggi l'avviso

 
Altri articoli...
Pagina 4 di 214