Siete qui Home

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 24 Luglio 2018 10:07

A norma del Regolamento di Funzionamento del Consiglio Comunale, sentita la conferenza dei Capi Gruppo in data 20/07/2018, il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria giovedì 26 luglio alle 19:00, presso la Sala Consiliare, per la trattazione degli argomenti di cui al seguente ordine del giorno:

- Interrogazione presentata dal gruppo Sant’Antioco Attiva: campetto di via Matteotti;

- Mozione presentata dal gruppo Genti Noa su vendita e somministrazione alimenti e bevande presso l’Arena Fenicia;

- Concessione Civiche Benemerenze;

- Pianificazione attuativa zona G, realizzazione cittadella sportiva, approvazione definitiva;

- Adesione all’iniziativa di attivazione di uno sportello per il lavoro di strumenti operativi volti all’autoimpiego e alla microimprenditorialità in ambito di Unione dei Comuni “Arcipelago del Sulcis”.

 

C’è tempo fino al 17 agosto prossimo per presentare domanda di accesso al R.E.I.S. 2018, misura regionale di contrasto all'esclusione sociale e alla povertà. Il R.E.I.S. prevede l'erogazione di un sussidio economico mensile ai nuclei familiari in condizione di povertà condizionata allo svolgimento di un percorso di inclusione sociale attiva definito nel progetto personalizzato con il nucleo familiare beneficiario e finalizzato al superamento della condizione di povertà. Si fa presente che i criteri adottati sono quelli stabiliti dalla RAS: il Comune, infatti, non ha utilizzato nessun nuovo criterio. I requisiti di partecipazione sono contenuti nell’Avviso Pubblico rintracciabile, insieme al modulo di domanda, nel sito www.comune.santantioco.ca.it. o presso gli uffici dei Servizi Sociali, via Risorgimento 37.

La domanda di partecipazione al REIS dovrà essere consegnata direttamente o spedita con Raccomandata A/R all’Ufficio Protocollo del Comune di Sant’Antioco, oppure trasmessa tramite e-mail certificata all’indirizzo di PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro il 17/08/208.

La presentazione di moduli incompleti, ossia privi di una o più pagine, non firmati e non debitamente compilati in ogni loro parte, determina l'esclusione dal procedimento. Si specifica che tale disposizione assume maggior rilievo alla luce delle disposizioni della RAS che impongono di concludere le procedure entro il termine del 17/09/2018. Si precisa, infine, che è responsabilità esclusiva del cittadino verificare la correttezza della documentazione presentata (istanza, firma, allegati) all'Ufficio Protocollo.

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di ammissione alla misura regionale di contrasto all'esclusione sociale e alla povertà denominata R.E.I.S. (Reddito di inclusione sociale) di cui alla L.R. n° 18 del 2 agosto 2016 - pdfAvviso - pdfComunicato - docDomanda

 

sito

Un Workshop Internazionale sul tema della "Multiculturalità nel Mediterraneo fenicio". Questa settimana una serie di appuntamenti arricchiscono la XII Summer School di Archeologia fenicio-punica, in corso di svolgimento a Sant’Antioco. Dopo le conferenze di Hassan Badawi e di Michele Guirguis svoltesi ieri al MAB, domenica 22 luglio, a partire dalle 10.30 e sempre al Museo archeologico Ferruccio Barreca di Sant’Antioco, si terrà un Workshop Internazionale sul tema della "Multiculturalità nel Mediterraneo fenicio", con gli importanti aggiornamenti provenienti da tre siti chiave dell'espansione levantina verso Occidente: Cadice, Utica, Sulky. Parteciperanno il sindaco di Sant’Antioco Ignazio Locci e il direttore Dissuf Uniss Marco Milanese per i saluti istituzionali; presenterà il professor Piero Bartoloni, nonché direttore del MAB, e introdurranno gli archeologici Michele Guirguis e Sara Muscuso; previsti, fino alle 17.30, tutta una serie di interventi tesi ad approfondire il tema oggetto del workshop.

I relatori, che dirigono le ricerche archeologiche nei tre siti, illustreranno le ultime novità provenienti dagli scavi nei livelli più antichi di fondazione e in relazione ai territori circostanti. Sono previsti ulteriori approfondimenti tematici da parte di specialisti della materia che tratteranno il tema dei contatti con le differenti realtà autoctone del Mediterraneo centro-occidentale.

L'incontro è organizzato nell'ambito del "Phoenician & Nuragic Id. Project. Identities in the Mediterranean Iron Age (9th-6th centuries BC): Innovations and Cultural Integration in Sardinia between Phoenician and Nuragic People", dell'Università degli Studi di Sassari, Dipartimento di Storia, scienze dell'uomo e della formazione, finanziato da Sardegna Ricerche nell'ambito della L.R. 7/2007, Bando Capitale ad Alta Qualificazione-annualità 2015. Si tratta, nello specifico, di un finanziamento di 50 mila euro per un progetto che, diretto da Michele Guirguis, mira a una più approfondita conoscenza del Sulcis e delle dinamiche di relazione tra Fenici e Nuragici nel I mill. A.C..

   

IMG 0597

Tutto pronto per il consueto appuntamento del Sulky Festival, in programma giovedì 19 luglio in Piazza De Gasperi, pieno centro storico. Alle 20.30 si parte con il Teatro del Sale in “I musicanti di brema”, spettacolo/laboratorio dedicato ai bambini. È la rappresentazione dell’omonima fiaba dei fratelli Grimm: in scena il grande libro delle fiabe, un narratore e tutte le piccole voci che compongono la favola. Il Grande Libro delle Fiabe prende vita e magicamente svela la storia, mentre “dall’interno” giungono le voci e le musiche della fiaba. Lo spettacolo prevede il coinvolgimento dei bambini: il narratore, infatti, accompagna il racconto rispondendo alle domande dei bambini e, al termine della fiaba, li invita a partecipare alla favola e all'animazione delle scene, confrontandosi con la drammatizzazione. Lo spettacolo prevede dunque due fasi: quella del racconto; e quella della drammatizzazione, nella quale i piccoli attori impareranno a divertirsi suonando, recitando e ballando come i musicanti.

A seguire, 22.30, sarà il turno di TAIKO NO KOE, La voce del tamburo. L’energia parte, trapassa e ritorna, in un circuito continuo, perché come dice il maestro del genere Kurumaya Masaaki, la pelle del tamburo è uno specchio che riflette ciò che si fa, quindi se si suona con il cuore (kokoro) si trasmettono e si ricevono emozioni, facendo vibrare l’anima di chi ascolta.

 

ll Responsabile del Procedimento rende noto che MARTEDI' 31 LUGLIO 2018 alle ore 11.00 presso questa sede comunale, è convocata la prima seduta pubblica relativa all'affidamento del servizio relativo al "Progetto di igiene urbana perla raccolta differenziata dei rifiuti dell'assocìazione dei Comuni di Sant'Antioco e Calasetta, con il sistema porta a porta ".

Sant'Antìoco, 16 luglio 2018

Il Responsabile del procedimento
Arch. Jr. Paolo Pinna

 

pdfScarica l'avviso

 

Vedi tutte le comunicazioni sui Bandi

 

gemellaggio f

Si rafforza il gemellaggio tra Sant’Antioco e la Municipalità di Tiro (Libano), sottoscritto l’estate scorsa all’insegna della condivisione culturale in un reciproco scambio di professionalità, competenze e conoscenza. E proprio lo scambio culturale in questi giorni inizia a prendere forma, posizionando i primi tasselli di un rapporto destinato a durare nel tempo: Sant’Antioco, infatti, ospita Hassan Badawi, professore della Lebanese University, in visita nella nostra città per donare, personalmente, a nome della Municipalità di Tiro e della Direzione generale delle Antichità del Libano, una ingente quantità di libri che consentiranno la creazione di un Fondo librario comprensivo delle maggiori pubblicazioni scientifiche di ambito archeologico provenienti dal Libano, con un occhio di riguardo verso il legame tra i Fenici e l’Occidente. Il Fondo verrà creato negli spazi del Museo Archeologico Ferruccio Barreca, affinché possano usufruirne gli studenti che operano a Sant’Antioco e nel territorio. Il professor Badawi, inoltre, giovedì 19 luglio, alle 19.00, presso il MAB, nell’ambito delle conferenze rientranti nella Summer School di archeologia fenicia-punica, terrà un intervento su “I Fenici e la città di Tiro nel mediterraneo orientale”.

L’obiettivo delle due realtà (Sant’Antioco e Tiro) è promuovere la conoscenza, favorire il dialogo interculturale e la collaborazione transfrontaliera attraverso la valorizzazione del patrimonio archeologico, sulla scorta del legame antico e profondo che lega Sant’Antioco e Tiro: furono infatti i Fenici provenienti da Tiro, tra la fine del IX e dell’VIII secolo a.C., a fondare la città di Sulky, l’attuale Sant’Antioco. Si coglie l’occasione per ricordare che l’accordo tra le due realtà istituzionali era stato patrocinato dal contingente militare italiano impiegato nella missione UNIFIL, in particolare dal generale di Brigata “Granatieri di Sardegna” Francesco Olla, illustre cittadino antiochense, l’estate scorsa comandante della Joint Task Force – Lebanon Sector West.

 

Si comunica che al fine di agevolare il versamento del contributo in oggetto, i titolari delle strutture sono autorizzati a versare le somme utilizzando, in alternativa alle modalità previste, il seguente Conto Corrente Postale :

 

IBAN

N. CCP

IT 74 K 07601 04800 000000243097

000000243097

Si coglie l’occasione per ribadire che la causale deve riportare i seguenti dati:

  • nominativo della struttura (o codice fiscale dell’intestatario dell’immobile);
  • mese e anno di riferimento del versamento;
  • Dicitura “Contributo Ambientale di Soggiorno”

 

Il Funzionario Responsabile del Tributo
Dott.ssa Lai Beatrice

 

 
Altri articoli...
Pagina 3 di 233