Siete qui Home


Civiche Benemerenze agli sportivi antiochensi che nel 1990, con indosso la maglia dell’Olimpia Sant’Antioco, conquistarono la promozione nel campionato di serie A2 di volley nazionale. Un traguardo prestigioso che ha segnato la storia della pallavolo sarda: l’Olimpia fu infatti la prima squadra isolana a far parte dell’élite della pallavolo nazionale. Nella stagione sportiva 1989/90, l’Olimpia militava nel campionato di B1 e proveniva da alcune stagioni disputate al vertice. La promozione in A2 arrivò dopo un testa a testa durato sette mesi con la Sestese Volley e la 4Torri Ferrara Volley.

In occasione della ricorrenza del Santo Patrono, sabato alle 12.00, presso l’aula consiliare, verranno consegnate le Civiche Benemerenze “Premio Città di Sant’Antioco” alla società VBA Olimpia Sant’Antioco e agli antiochensi che, a diverso titolo, hanno contribuito alla promozione dell’Olimpia nella serie A2, rendendosi protagonisti di un’impresa epica. Si tratta dei giocatori Giuseppe e Giampiero Lai, Graziano Longu, Francesco Sabbatino e Giuseppe Puddu. Il premio verrà inoltre consegnato ad Angelo Mocci, dello staff tecnico, Antonio Locci, Presidente dell’epoca, e Salvatore Uccheddu, in rappresentanza della tifoseria “Commando Lions”.

 

In vista della Festa di S.Antioco Martire, in programma dal 14 al 16 aprile, esigenze di pubblica sicurezza e incolumità pubblica impongono una regolamentazione del traffico stradale provvisoria, in osservanza della cosiddetta “Circolare Gabrielli”, allo scopo di limitare il più possibile disagi e ingorghi derivanti dalla maggiore affluenza che si registra in occasione delle celebrazioni del Santo Patrono. Il Settore Vigilanza del Comune ha per questo emanato un’ordinanza che disciplina la circolazione stradale per una durata temporanea e limitata ai festeggiamenti.

In particolare, si segnalano limiti e restrizioni relativi a buona parte del centro cittadino: «Abbiamo dovuto predisporre un piano della sicurezza molto dettagliato sotto l’occhio attento della Prefettura e della Questura, con la collaborazione delle forze dell’ordine locali – spiega il sindaco Ignazio Locci – al fine di applicare tutte le norme antiterrorismo in vigore per le manifestazioni civili e religiose. Occorre guardare al centro della città come a una grande isola pedonale, sulla scorta di quanto viene fatto nei mesi estivi. Il traffico subirà rallentamenti e limitazioni. E per questo mi rivolgo ai cittadini, chiedendo loro di portare pazienza e di collaborare, utilizzando le vetture solo in caso di necessità. Nella tre giorni della Festa, fare una passeggiata a piedi per recarsi in centro sarebbe l’ideale».

Si segnala che in occasione dei concerti che si terranno sabato e domenica in Piazza Umberto, in tutto il centro abitato sarà vietata la vendita di bibite e bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro, dalle 20.00 alle 04.00. È invece consentito il commercio di bevande in lattine e altri contenitori in plastica previa apertura e rimozione del tappo. Stessa regolamentazione sarà in vigore in occasione della processione di lunedì 16. Ma in questo caso il divieto scatterà a partire dalle 16.00.

pdfScarica l'Ordinanza

 
PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 11 Aprile 2018 11:13

Testamento-biologico

Da oggi è possibile affidare al Comune di Sant’Antioco le Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), conosciute anche come Testamento biologico. Per procedere al deposito delle DAT e all'iscrizione nel registro comunale è necessario fissare un appuntamento, telefonicamente al numero 0781/8030245, o tramite e-mail scrivendo all’indirizzo:             Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . L'interessato (disponente), il giorno fissato per il deposito, dovrà presentarsi di persona, munito di un documento d'identità valido, delle DAT in busta chiusa e del modulo di richiesta di iscrizione al registro (scaricabile dal sito internet www.comune.santantioco.ca.it) che dovrà essere sottoscritto davanti all'ufficiale di Stato Civile.         

L'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non prende parte alla stesura delle DAT, né fornisce informazioni in merito al contenuto delle stesse. Coloro che necessitano di aiuto per la stesura possono rivolgersi alle associazioni di riferimento che si occupano del tema. Il deposito delle DAT è gratuito. Si consideri che è prevista la possibilità di ottenere la cancellazione dal registro e di ritirare le disposizioni anticipate di trattamento previa richiesta scritta presentata personalmente dal disponente all'Ufficiale di Stato Civile del Comune.

Le disposizioni anticipate di trattamento sono regolamentate dall’art. 4 della legge219/2017, entrate in vigore il 31 gennaio 2018. Per DAT - Disposizioni anticipate di trattamento - si intendono gli atti con i quali una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte) esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali. Si può quindi esprimere la propria volontà di accettare o rifiutare accertamenti e terapie in momenti della vita in cui non si sarà in grado di indicare consapevolmente tale opzione, secondo il principio che “nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata”.

docModulo deposito DAT   docVademecum_consegna_DAT.doc

 

sportelli aiuto anti stalking PAINT

Combattere il fenomeno della violenza di genere, attivando misure necessarie per contrastare i maltrattamenti fisici, psicologici ed economici, le molestie e i ricatti a sfondo sessuale, a partire da quello familiare. Promuovere e valorizzare la prevenzione nelle scuole e in tutti gli ambiti sociali nei quali si possa intervenire con azioni di sensibilizzazione. Sono i propositi che animano lo sportello Antiviolenza e Antistalking del Plus di Carbonia, per la cui riattivazione nei giorni scorsi è stata sottoscritta la convenzione tra il Comune di Sant’Antioco (Comune capofila del progetto) e l’associazione “Donne al traguardo”. Lo sportello sarà attivo a Sant’Antioco il venerdì dalle 10.00 alle 14.00, presso la sede dei Servizi Sociali in via Risorgimento 37 (telefono 0781/8030305); e a Carbonia il martedì dalle 15.30 alle 17.30, nella sede dei Servizi Sociali in via XVIII Dicembre (ex tribunale). Si fa presente, inoltre, che è attivo H24 il numero verde 800984434 con segreteria telefonica.

Lo sportello Antiviolenza Antistalking è un progetto condiviso da tutti i 16 Comuni rientranti nellAmbito Plus Distretto SocioSanitario di Carbonia (Calasetta, Carbonia, Carloforte, Giba, Masainas, Narcao, Nuxis, Portoscuso, Piscinas, Perdaxius, San Giovanni Suergiu, SantAnna Arresi, SantAntioco, Santadi, Tratalias, Villaperuccio). Gli obiettivi generali sono accogliere, supportare e sostenere i cittadini dei Comuni aderenti vittime di violenza e stalking; pianificare interventi personalizzati di aiuto alla vittima; fornire risposte integrate e complesse al problema della violenza di genere; promuovere una cultura del rispetto e delle pari opportunità; collaborazione tra Enti per far emergere la complessità della violenza, mettendo in discussione gli stereotipi culturali; raccolta e analisi dei dati.

«Lo sportello – commenta l’assessore ai Servizi Sociali Eleonora Spiga – assolve ad un compito estremamente importante: offre una mano d’aiuto concreta alle vittime di violenza, tramite consulenze gratuite e specializzate al contrasto della violenza fisica, psicologica e sessuale esercitate sulle donne e su tutti i soggetti deboli. Presupposto di base è la volontà di sostenere e tutelare le donne, troppo spesso vittime di ingiustizia, nell’assoluto rispetto dell’anonimato e della riservatezza».

 

maistru torra

Un'esperienza di lavoro in Italia o all'estero, in aziende o enti pubblici e privati che operino nei settori del turismo sostenibile, agroalimentare, ambientale e culturale, energie rinnovabili e biotecnologie e farmaceutico. E' la possibilità offerta dal programma "Maistru Torra" finanziato dalla Regione con un milione e 335mila euro per la realizzazione delle azioni progettuali, indennità di frequenza previste per i disoccupati e incentivi alle imprese. La gestione del piano è invece completamente in capo ad Ifold (Istituto formazione lavoro donne) che si occuperà di supportare i partecipanti dall'inizio alla fine del percorso: prenotazione del volo e dell'alloggio, stipula delle convenzioni per il vitto. Il bando è stato pubblicato ieri, domenica 8 aprile, con scadenza il 30 giugno.

Sono previste due linee: la prima dedicata a 73 disoccupati o in mobilità selezionati con un test e un colloquio; la seconda a 76 tra imprenditori, manager, quadri, dipendenti, cassintegrati e lavoratori autonomi. Nel primo caso la durata della work experience sarà di due mesi, nel secondo di 10 giorni per imprenditori, manager e liberi professionisti, e di un mese per gli altri. La rete degli organismi ospitanti - 80 in tutto - comprende parchi naturali, strutture ricettive e museali, organizzazioni di categoria come camere di commercio italiane ed estere, Confesercenti, Confcommercio, associazioni come la Fasi, enti pubblici e imprese in Italia e in Europa. Visita il sito internet: www.maistrutorra.com

 

 IMG 0528

Un’Applicazione per vivere appieno Sant’Antioco ed essere sempre aggiornati sugli eventi in salsa antiochense. Nasce l’App “Sant’Antioco EVENTI”, disponibile gratuitamente negli store Apple e Google. La realizzazione di questa App segna l’avvio di un nuovo percorso di comunicazione che lega l’isola a chi desidera “viverla” durante tutto l’anno. Conoscenza del territorio, informazioni utili, aggiornamenti in tempo reale e la presentazione dei tanti eventi distribuiti nell’arco dell’anno saranno disponibili e facilmente a portata di mano con l’utilizzo di smartphone e tablet. Immagini e video renderanno immediata la conoscenza dei luoghi e delle manifestazioni, il collegamento ai social permetterà l’interazione con gli approfondimenti sui singoli temi e le news saranno puntualmente comunicate attraverso notifiche in “push”.

«Con l’avvento di questa nuova applicazione, puntiamo a una più efficace promozione turistica di Sant’Antioco – commenta l’assessore al Turismo Roberta Serrenti – abbiamo deciso di lanciarla in occasione della 659esima edizione della Festa di S.Antioco, ma è nostra precisa intenzione implementarla, con lo scopo di offrire informazioni dettagliate e costantemente aggiornate nell’arco di tutto l’anno».

 

06 per sito

Il Consiglio Comunale di Sant’Antioco è convocato in seduta straordinaria – prima convocazione – mercoledì 11 aprile con inizio dei lavori alle 19.00 e termine entro le 22.00, presso la Sala Consiliare, per la trattazione degli argomenti di cui al seguente ordine del giorno:

  • Interrogazione presentata dai gruppi consiliari “Genti Noa”, “Sant’Antioco Attiva”, “Insieme per Sant’Antioco” su: “Operazioni di imbarco armi destinate alla guerra nel porto di Sant’Antioco”;
  • Mozione presentata dal gruppo “Genti Noa” su: “Demanio marittimo – integrazione zone PIP;
  • Mozione presentata dal gruppo “Genti Noa” su: “Interventi di messa in sicurezza e decoro urbano Piazza Alcide De Gasperi (Praccia’e Cresia);
  • Mozione presentata dai gruppi consiliari “Genti Noa”, “Sant’Antioco Attiva”, “Insieme per Sant’Antioco” su: “nomina componenti del Consiglio Comunale nel Consiglio di Amministrazione della Pro Loco”
  • Concessione civiche benemerenze
 

Locandina Arte in Comune

“Arte in Comune”. Si chiama così la mostra temporanea dei ragazzi del Liceo Statale Emilio Lussu di Sant’Antioco, indirizzo “design”, che verrà inaugurata sabato 14 aprile alle 10.00 in una location d’eccezione: il Municipio di Sant’Antioco. Il corridoio al pieno terra del Comune si trasformerà in una vera e propria galleria artistica, grazie alle opere degli studenti delle classi seconda, terza, quarta e quinta E, che cureranno l’allestimento dando avvio ad un progetto di collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e l’istituzione scolastica. L’obiettivo dell’Amministrazione, infatti, è quello di valorizzare l’estro artistico dei giovani, tramite la promozione di una utilizzazione collettiva dei propri elaborati, e di rafforzare la collaborazione tra scuola e Comune. “Arte in Comune” significa anche condivisione: i giovani artisti protagonisti dell’iniziativa, trasponendo sulla tela il loro estro creativo, offrono idealmente e concretamente uno spazio di fruizione e confronto culturale aperto a tutti i visitatori.

La mostra si inserisce all’interno dell’ampio cartellone di manifestazioni allestito in occasione della 659esima edizione della Festa di S.Antioco, che prenderà il via proprio sabato 14 aprile con l’inaugurazione di “Arte in Comune”. L’allestimento sarà visitabile durante gli orari di apertura del Municipio. Si tratta di una delle diverse iniziative che verranno realizzate grazie alla collaborazione con l’istituzione scolastica. Questa esposizione, in particolare, consentirà di “inaugurare” anche la nuova veste degli spazi interni del Municipio, recentemente sottoposti ad una profonda ristrutturazione.

 
Altri articoli...
Pagina 2 di 222