Siete qui Home Gemellaggio con Guidonia


Gemellaggio con Guidonia

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 28 Gennaio 2009 01:39

L’associazione Nomentana di storia e archeologia ha presentato la sua prestigiosa rivista annuale

Annali, la cultura in primo piano

Da tredici anni diffonde il rispetto per il patrimonio artistico e archeologico senza trascurare di promuove la cultura. L’associazione Nomentana di storia e archeologia lo fa con l’impegno costante e con l’edizione degli “Annali”. La prestigiosa rivista annuale è stata presenta il 29 novembre scorso presso il Golf resort di Marco Simone. Un’occasione molto speciale che - accanto alle iniziative e ai premi - quest’anno ha sancito un importante passaggio di consegne: allo “storico” presidente, il dottor Salvatore Vicario, è subentrato l’archeologo Eugenio Moscetti. “Ho la fortuna di affida- re questa creatura - ha detto Vicario - nelle mani di uno dei più esperti archeologi dell’agro nomentano e cornicolano che ha accanto un gruppo di studiosi di grande valore e un cospicuo numero di soci onorari”.

Nel corso della serata, a cui ha aderito anche il Rotary Club e il Comune di Guidonia Montecelio, è stato celebrato un "gemellaggio culturale" con il comune sardo di Sant’ Antioco, rappresentato dal sindaco Mario Corongiu e dal dottor Roberto Lai. “Sant’Antioco e Guidonia, pur così lontane, - ha spiegato Eugenio Moscetti - sono infatti accomunate dalle vicende dei martiri cristiani Sant'Antioco e Santa Sinforosa, entrambi fatti martirizzare dall'imperatore Adriano. Sant’Antioco è il Patrono dell'omonima isola e dell'intera Sardegna, nota per le sue bellezze naturali e per gli eventi culturali. La basilica "memoria" della Santa Tiburtina Sinforosa si trova, purtroppo in completo e colpevole abbandono, nel territorio comunale di Guidonia, presso Setteville, al km 17,3 della Tiburti- na”.

Un modo insomma per lanciare un appello per il recupero dell’importantissima testimonianza protocristiana. Come di consueto è stato poi consegnato il premio intitolato ad "Andrea Durantini", giunto ormai alla tredicesima edizione, all'ngegner Barbara Cantalini, per lo studio “Rilievo e recupero del moderno: la piazza municipale di Guidonia”, e all’archeologo Andrea Damiani per “Il viaggio delle pietre”. Nominati due nuovi soci onorari, i luogotenenti dei carabinieri Roberto Lai e Filippo Tomassi “per la loro valente e instancabile opera investigativa volta al recupero di pre- zioso reperti archeologici trafugati.

 

Annali 2009

Annali 2008

 

pdf_small.gif Rassegna Stampa

http://www.associazionenomentana.com