Siete qui Home


Sono terminati con successo i lavori di riqualificazione della scuola primaria di “Via Virgilio”, inquadrati nel programma regionale Iscola. Nell’agosto scorso, durante la ristrutturazione dell’immobile, erano emersi inaspettati problemi ai solai. Questo aveva imposto un supplemento di interventi che, non essendo preventivati, non potevano essere conclusi in tempo per l’avvio dell’anno scolastico 2017-2018. Per superare questo inconveniente, con l’obiettivo di non far perdere neanche un giorno di scuola agli alunni, l’Amministrazione, di concerto con gli Uffici comunali e con la direzione dell’Istituto Comprensivo Statale “Sant’Antioco-Calasetta”, aveva deciso di avviare le lezioni in un’altra sede: le classi della “Via Virgilio”, infatti, erano state temporaneamente trasferite nell’Istituto “Enrico Fermi” di Monte Cresia e gli studenti della scuola Secondaria “Enrico Fermi” nella Scuola Secondaria “Antioco Mannai”.

 

Dopo quattro mesi di lavori e di attesa, i bambini di “Via Virgilio” sono finalmente rientrati nelle loro aule e a giorni anche i ragazzi della Fermi, ospiti nella Mannai, potranno riappropriarsi dei loro spazi. Intanto, la storica scuola di “Via Virgilio” è diventata più funzionale e sicura, un importante luogo di crescita e formazione per le generazioni future.

 

Fervono i preparativi per il Carnevale di Sant’Antioco. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “Sulki” e l’Associazione Culturale “Su Forti”, organizza la sfilata di Carnevale e una grande festa in Piazza dedicata ad adulti e bambini. L’appuntamento è fissato per domenica 18 febbraio: carri allegorici e gruppi mascherati sfileranno per le strade della città, in un tripudio di colori e musica. A conclusione del corteo, in Piazza, si svolgerà una festa con animazione, musica e divertimento per tutti. «Vogliamo che Sant’Antioco riprenda a festeggiare il Carnevale con una sfilata e una festa che, all’insegna della socialità, coinvolgano tutta la comunità – commenta l’Assessore allo Spettacolo Roberta Serrenti – rallegrando le famiglie e soprattutto i bambini. Per questo auspico un’ampia adesione di cittadini».

 

All’evento parteciperanno carri e gruppi provenienti da diverse zone della Sardegna, nonché l’Associazione culturale “Boes e Merdules” di Ottana, che porterà le sue prestigiose maschere. Sono previsti rimborsi sia per i gruppi, che per l’allestimento dei carri. Successivamente verranno fornite ulteriori informazioni sugli orari e sul percorso che seguirà la sfilata. Per le modalità di partecipazione e per ogni ulteriore informazione è possibile contattare l’associazione “Su Forti” al numero 349/1604918 e il CCN “Sulki” al 346/1256205.

 

 

Asilo Carlo Sanna

L’Asilo Generale Carlo Sanna diventa scuola statale dell’infanzia. Dall’anno scolastico 2018/2019 entrerà a far parte dell’offerta proposta dall’Istituto Comprensivo Statale “Sant’Antioco-Calasetta” e andrà ad affiancarsi alle scuole dell’infanzia di “Via Lazio” e “Via Manno”. Le iscrizioni dovranno essere formalizzate, entro il 6 febbraio prossimo, presso la segreteria dell’Istituto Comprensivo, in via Virgilio a Sant’Antioco. I moduli sono disponibili, oltre che nell’edificio di via Virgilio, anche nel “Carlo Sanna” e presso il centralino del Comune.

Cambia, quindi, la gestione: da servizio a carico del Comune, si passa a una conduzione affidata all’istituzione scolastica statale. Prende forma, dunque, il progetto “Polo per l’infanzia Generale Carlo Sanna”, deliberato dalla Giunta Comunale nel novembre scorso. Un progetto che, finalizzato a dare risposta alle esigenze rappresentate negli ultimi decenni dalle nuove famiglie, prevede, oltre alla scuola dell’infanzia (gestione statale), anche l’attivazione della Sezione Nido e della Sezione Primavera (gestione comunale). «Il nostro obiettivo – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione Rosalba Cossu – era appunto quello di assicurare, da una parte, un’offerta composita di valenza sociale ed educativa che consentisse ai genitori di crescere i propri figli in totale serenità senza rinunciare agli impegni professionali e alle incombenze quotidiane; dall’altra, un progetto che salvasse la storica struttura “Generale Carlo Sanna”, a rischio chiusura, rispettando la sua valenza storica e ciò che rappresenta per la comunità antiochense».

 

92 mila euro di investimento per rifare il look e ammodernare la Caserma dei Carabinieri di Sant’Antioco. L’intervento, le cui opere verranno eseguite nella primavera del 2018, riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura, mirata alla risoluzione di criticità presenti sia all’interno che all’esterno dell’edificio. Si tratta di lavori rilevanti che, oltre a porre rimedio a una serie di emergenze che insistono da tempo sul fabbricato, metterà l’immobile in regola rispetto alle nuove esigenze imposte dalla normativa vigente.

Nello specifico, si interverrà sulla camera di sicurezza, con ampliamento della superficie calpestabile e adeguamento dell’impianto idrico; verrà installato il sistema di videosorveglianza e si procederà al risanamento delle mura e della copertura, che necessitano di lavori ordinari e straordinari; infine, il progetto prevede anche l’adeguamento degli infissi esterni. «Si tratta di lavori attesi da tempo – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Garau – nei giorni scorsi abbiamo dato il via alle procedure per l’affidamento delle opere: l’aggiudicazione si terrà il 2 febbraio 2018 e contiamo di aprire il cantiere nella prossima primavera». 

 

Il Comune di Sant’Antioco informa che è disponibile la documentazione necessaria per richiedere l’accesso al “Bonus idrico” relativo all’annualità 2016, agevolazione tariffaria a carattere sociale. Il modulo di domanda è reperibile presso il sito internet www.comune.santantioco.ca.it e gli uffici dei Servizi Sociali, in via Risorgimento 37. La richiesta dovrà essere presentata all’Ufficio protocollo entro il 28 febbraio 2018, utilizzando l’apposito modulo, e dovrà essere corredata dal modello ISEE in corso di validità 2017 e dalla fotocopia del documento di riconoscimento.

Possono essere ammessi a presentare domanda di rimborso i cittadini che, alla data di pubblicazione del bando, sono in possesso della residenza nel Comune di Sant’Antioco; di un’utenza ad uso domestico residente o di utenze condominiali che hanno la residenza nell’indirizzo di ubicazione dell’utenza condominiale; di fatture per il Servizio Idrico Integrato pagate o non pagate e relative al periodo consumi anno 2016; di un ISEE (in corso di validità relativo all’annualità 2017) del nucleo familiare non superiore a 10 mila euro. Si fa presente che la graduatoria degli aventi diritto sarà definita secondo l’ammontare dell’ISEE e l'ordine cronologico di arrivo delle istanze al Protocollo Generale del Comune di Sant’Antioco. La collocazione in graduatoria non comporterà automaticamente diritto all'erogazione del contributo riconosciuto: i rimborsi saranno erogati secondo le modalità approvate dall’Ente di Governoesino ad esaurimento del budget assegnato al Comune di Sant’Antioco, pari a 48.440,163 euro.

Abbanoa applicherà l'agevolazione riconoscendo un credito che decurterà dall'importo insoluto delle fatture già emesse se riferite al periodo consumi anno 2016; se invece le fatture del 2016 risultano pagate procederà ad accreditare l'importo nelle fatture consumi di successiva emissione.

Documentazione: pdfBando bonus idrico 2018 - pdfAvviso - docDomanda

 
PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 15 Gennaio 2018 14:02

Il Consiglio Comunale di Sant’Antioco ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2018. Un documento che punta allo sviluppo e guarda al futuro, mettendo sul piatto un volume complessivo di 21 milioni e 323 mila euro. «In coerenza con quanto dichiarato nelle linee programmatiche e, con maggior forza, durante la campagna elettorale – commenta il sindaco Ignazio Locci – l’amministrazione comunale si è impegnata sin da subito alla rimodulazione e alla riqualificazione della spesa senza aumentare di un solo centesimo le tasse locali. Al contrario, abbiamo avuto il coraggio di istituire il Contributo Ambientale di Soggiorno a carico dei turisti. Un provvedimento che ci consentirà di ottenere fondi utili per migliorare i servizi esistenti e crearne di nuovi, in modo da rendere competitiva e maggiormente appetibile la nostra isola».

 

Tra le principali linee di intervento su cui si concentra questo bilancio, figurano le attività culturali e di spettacolo, considerate un traino importante per il turismo: «Investiamo in questi settori confermando la linea già tracciata la scorsa estate e ci impegneremo per aumentare lo sforzo – aggiunge il sindaco – Grande attenzione, inoltre, verrà riservata agli investimenti dedicati alle opere pubbliche, che valgono (tra impegni assunti nel 2017 e quelli che verranno assunti nel 2018) 3 milioni e 244 mila euro». Già nelle prossime settimane, infatti, verranno consegnati appalti per oltre 700 mila euro: rifacimento via Matteotti, riqualificazione della Caserma dei Carabinieri e costruzione del nuovo Deposito - Officina comunale.

 

Un occhio attento, naturalmente, verso la Nautica e l’Edilizia privata. «L’azione portata avanti fino adesso ci fa ben sperare nella crescita di questi settori – prosegue il sindaco –: diversi imprenditori iniziano ad affacciarsi nel nostro panorama. E puntiamo anche alla creazione di nuovi posti letto grazie, appunto, all’iniziativa privata. Le nostre sono azioni di incoraggiamento al mondo dell’impresa: a Sant’Antioco, con questa amministrazione, i potenziali investitori possono trovare le condizioni favorevoli per le loro intraprese. Siamo infatti aperti all’accoglienza verso quelli che definiamo “portatori sani di sviluppo”».

 

Avviso pubblico per l’aggiornamento del piano anticorruzione per il triennio 2018 – 2020 - pdfAvviso - docModulo osservazioni e suggerimenti

 

Manutenzione, riqualificazione e valorizzazione dei principali siti archeologici che costellano il Cammino di Santa Barbara. Con queste finalità, la Fondazione Cammino di Santa Barbara ha pubblicato un avviso con cui mira a selezionare 40 risorse umane da destinare a quattro distinte aree di intervento. Tra queste, su iniziativa del Comune di Sant’Antioco che ha collaborato attivamente alla redazione progettuale, anche il “Cantiere archeologico di Sant’Antioco”, che comprende siti di interesse urbani ed extraurbani e impiegherà dieci delle 40 figure selezionate. «Un piano di lavoro che consentirà un’opera di salvaguardia e tutela di alcuni tra i più importanti beni archeologici presenti a Sant’Antioco, chiamando al lavoro 10 figure professionali – commenta il sindaco Ignazio Locci – l’obiettivo principale è il miglioramento delle attività di tutela e valorizzazione sul Patrimonio Archeologico del territorio, finalizzato alla fruizione dei beni». Le altre tre aree di intervento sono: Nuraghe Sirai (Carbonia); Complesso archeologico di Pani Loriga (Santadi); Nuraghe Seruci (Gonnesa).

 

Il progetto si pone in continuità con le precedenti attività di presidio, manutenzione e scavo funzionali al godimento di questi considerevoli beni culturali.L’avviso è rivolto ai lavoratori ex dipendenti delle Società componenti l’A.T.I. mandataria IFRAS e loro consortili, licenziati per effetto del cessato rapporto contrattuale tra la stessa A.T.I. e l’Amministrazione Regionale, il cui elenco è stato certificato dalla Direzione Generale del Lavoro della Regione. L'avviso è inoltre rivolto al personale residuo assunto anche a tempo determinato, ai collaboratori e consulenti a contratto dell'ATI-IFRAS e anche di società del gruppo con situazioni di controllo impiegate nelle attività del progetto "Parco geominerario della Sardegna".

 

Le domande di partecipazione, con i relativi allegati, dovranno pervenire improrogabilmente entro le 12.00 del 26/01/2018 (farà fede la data e l’orario di ricezione) a mezzo pec all’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; tramite raccomandata a/r all’indirizzo: P.zza Municipio, 1 – 09016 Iglesias (SU); o tramiteconsegna a mano presso: P.zza Municipio, 1 – 09016 Iglesias (SU)– Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara – Palazzo del Municipio, 1° Piano.

 

 

pdfLeggi il bando   docScarica l'Allegato A  docScarica l'Allegato B

 

 

Avviso operatori della pesca per indennizzi servitù militari 2017 - pdfAvviso - pdfDomanda Società - pdfVademecum Società - pdfDomanda imprese individuali - pdfVedemecum imprese individuali

 

Elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica del 04.03.2018 - Nomina degli scrutatori - pdfAvviso - Domanda

 

Avviso esplorativo  per la manifestazione di interesse  al trasferimento mediante mobilita interna riservato ai dipendenti del Comune di Sant'Antioco. pdfAvviso

 

Comunico che l’ordine del giorno di cui all’avviso di convocazione del Consiglio Comunale che si terrà il 12 Gennaio p.v. alle ore 19.00 – diramato con nota Prot. N° 324 del 05/01/2018 - è integrato – ai sensi dell’art. 30, comma 6, del Regolamento del Consiglio Comunale – del seguente punto:

 

  • Convalida ai sensi dell’art. 21 nonies, comma 2, della L.N. 241 del 1990. Deliberazione del Consiglio Comunale N. 50 del 28/12/2017.

 

Il Sindaco

Avv. Ignazio Locci

 
Pagina 1 di 214